Autore: Anna Stogova

Il secondo festival dei vini della casa, alimentazione nazionale e artigianato «Polobocul de aur» («Botte d’oro») si terrà a maggio 2016 nella valle Botna, Causeni A riportarlo la Camera di Commercio della Repubblica di Moldova. Il luogo del festival cambia ogni anno, in base alla contesa.infatti il vincitore ospita l’edizone successiva.Il festival è un evento che si tiene dal 2002. I produttori  si sfideranno in cinque categorie suddivise in vini rossi e bianchi: vino d’uva Vitis vinifera, varietà ibride di vino e vino d’uva Vitis labrusca, vino fatto in casa stagionato da più di un anno, vini da dessert e…

Leggi altro

La Piattaforma Civica «DA» convoca la prossima Grande Assemblea Nazionale di domenica, 4 ottobre Lo ha detto il Presidente del Consiglio di amministrazione della Grande Assemblea Nazionale Andrei Nastase. «Le nostre proteste continuano e acquistano più forza. Ogni giorno le proteste si svolgono in centri regionali e in diversi paesi. Oggi tale manifestazione si terrà a Hincesti. Domenica prossima le proteste si terranno in diverse regioni. Ed il 4 ottobre, si convoca la prossima Grande Assemblea Nazionale per chiedere alle autorità quando e come loro soddisferanno i requisiti delle riunioni precedenti» ha detto Nastase. Secondo Nastase, le proteste si estendono, continuano…

Leggi altro

Lo speaker del Parlamento Andrian Candu ha confermato le parole del Presidente della Banca Nazionale (BNM) Dorin Dragutanu sulla pressione fatta su di lui da parte di alcuni politici Ha riferito questo lunedì notte su Channel PublikaTV che Dragutanu parlava di questa occasione dall’inizio dell’estate, quando il governo di Chirill Gaburici si è dimesso. «Dragutanu ha detto che la Banca Nazionale è sotto pressione del Parlamento che usa il cambiamento della legge come leva. Si parlava dell’indipendenza della Banca Nazionale, la nomina e la revoca delle istituzioni statali di gestione, che è una forte pressione sul sistema bancario» ha detto…

Leggi altro

Il FMI non ha intenzione di discutere e firmare il Memorandum sulla cooperazione economica e finanziaria con la Moldova finché non si stabilizza il settore finanziario e bancario Questo ha confermato il giovedì il Primo Ministro Valeriu Strelets, dicendo che il gestione del fondo ha ritirato il mandato della missione del FMI che si trova in Moldova oggi per discutere, negoziare e firmare il documento. Il Primo Ministro ha detto in un briefing che il mandato è ritirato per la cause delle dimissioni del Presidente della Banca Nazionale (BNM) Dorin Dragutanu. «La Missione del FMI che si trova in Moldova…

Leggi altro

Delle proteste a Chisinau, che sono in vista della comunità internazionale, gli alti funzionari parlano sempre di più Le manifestazioni sono causate da come governa il paese, ha detto il rappresentante permanente degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Daniel Baier. «Penso che la gente da Chisinau, che protesta per le strade, si distingue per le stesse ragioni delle persone che protestano a Kiev o nelle città degli Stati Uniti come in varie occasioni del passato. La gente va in strada, quando si è stanchi di qualcosa. Penso che questo qualcosa bisogna vedere, prima…

Leggi altro

Il Primo Ministro Valeriu Strelets ha riferito che il Presidente della Banca Nazionale (BNM) Dorin Dragutanu, che ha annunciato le dimissioni il lunedì, «continua ad assumersi la piena responsabilità per la situazione nel settore bancario» «Questa decisione è molto critica. Data la situazione attuale e tutte le circostanze, può anche essere definito una decisione «audace». La dimissione del capo della Banca Nazionale assume la responsabilità della situazione creata non solo nelle tre banche, dove è stato rubato il denaro, ma anche per l’intero sistema bancario» ha detto Strelets. Egli ha sottolineato che la decisione sulle dimissioni del Dragutanu «non dispone…

Leggi altro

La missione del Fondo Monetario Internazionale (FMI), guidata da Ivana Vladkovoy-Hollar è arrivata martedì a Chisinau in visita di lavoro Secondo il rappresentante del FMI in Moldova, gli esperti internazionali discuteranno le politiche «che possono essere usate come  base del programma sostenuto dal FMI». «In conformità con le regole del Fondo Monetario Internazionale, ogni anno si svolgono le consultazioni bilaterali con tutti gli Stati membri. La missione del FMI arriva nel paese per raccogliere i dati economici e finanziari e discutere con le autorità della situazione economica-politica. Al suo ritorno in sede, il personale scrive un rapporto, che è il…

Leggi altro

Le autorità moldave non hanno adempiuto l’11% (84 dalle 756 attività previste) del piano d’azione nazionale per l’attuazione dell’accordo di associazione UE-Moldova Lo ha detto il Direttore di Expert-Grup Adrian Lupushor ad una presentazione tenutasi martedi con il rapporto”Euromonitor”. I risultati ed i problemi per l’attuazione dell’accordo Moldova-UE (luglio 2014 – luglio 2015)», elaborata congiuntamente con l’Associazione per la Democrazia e la Partecipazione (ADEPT). Secondo Lupushor, l’indice di esecuzione è stato del 21% (161 dell’azione), ed il 68% (520 eventi) sono in procinto della loro attuazione. «Il rapporto è un’analisi degli impegni assunti dalle autorità della Repubblica di Moldova nei…

Leggi altro

L’Istituto di Politica pubblica e Riforma Europea (IPRE) ritiene che la mancanza di meccanismi trasparenti ed efficaci che consentono di prevenire frodi nel processo di liquidazione delle banche, mettono i depositanti delle tre banche liquidate in gravi rischi A questo proposito, gli esperti sostengono la creazione del Comitato dei creditori, formato da rappresentanti degli investitori, il governo e la Banca Nazionale, che terrà riunioni mensili. Queste raccomandazioni sono contenute in una nota di ricerca «I rischi e le caratteristiche del processo di liquidazione delle banche», che è stato preparato da esperti IPRE Eugen Ghiletchi e Sergiu Tofilat. Hanno dichiarato che l’eliminazione di qualsiasi…

Leggi altro

Il presidente della Banca Nazionale Dorin Dragutanu ed il Vice Presidente Marin Moloshag hanno annunciato le loro dimissioni in una conferenza stampa di lunedì 21 settembre Dragutanu ha motivato le dimissioni dal BNM per «la pressione politica esercitata dalle autorità e dal Primo Ministro». «Abbiamo cose strane. I politici hanno sequestrato la Banca Nazionale ed ora iniziano a pressarmi. Ho l’impressione che negli tempi la BNM è diventata oggetto di attacchi mirati da parte dei politici. Questo fatto è intenzionale, perchè si vuole spostare l’attenzione dai soldi rubati nella Banca de Economii ad altri problemi del sistema bancario. Coloro che rubavano e mettevano pressione su di me…

Leggi altro