Autore: Alessia Mancini

Nel 2017 il bilancio statale della Moldova potrà beneficiare di un’entrata economica maggiore del valore di 190 milioni di euro Il bilancio statale 2017 della Moldova potrà beneficiare di maggiori entrate. Questo è quanto riferito da Pavel Filip ad un emittente televisiva privata. Rispetto allo stesso periodo del 2016 infatti sono entrati nelle casse dello Stato ben 190 milioni di euro in più. Ciò anche a dispetto del mancato beneficio relativo all’assistenza macrofinanziaria di 100 milioni di euro da parte dell’Unione europea. Il primo ministro della Moldova ha infatti dichiarato che per poter ricevere le tre rate di 100 milioni…

Leggi altro

Il leader del partito democratico della Moldova, Vlad Plahotniuc, ha espresso senza mezzi termini le intenzioni politiche della sua fazione L’agenzia moldava d’informazione “Unimedia” ha riportato una notizia che ha dell’incredibile. Vlad Plahotniuc, il leader del partito democratico della Moldova (Pdm), ha dichiarato ai media locali, durante un evento pubblico, di non avere alcuna intenzione di lottare contro i partiti di destra prima o durante la campagna elettorale relativa alle elezioni parlamentari del 2018, ma di essere invece disposto ad un’alleanza con l’unico obiettivo di accedere in parlamento. E’ necessario però che il partito di destra che intenda candidarsi in…

Leggi altro

Il governo di Kiev ha approvato l’accordo stipulato tra la Repubblica di Moldova e il governo ucraino relativo al controllo frontaliero congiunto A rendere pubblica la nota dell’esecutivo di Kiev è stata l’agenzia di stampa “Interfax Ucraina”. Secondo quanto riportato il governo ucraino e la Moldova hanno siglato un accordo, approvato poi da Kiev, sul controllo congiunto relativo al transito frontaliero di persone, beni e veicoli attraverso i punti condivisi. Si tratta di una manovra che si inserisce in un percorso ben avviato di buon vicinato con la Moldova visto che già nel luglio scorso Ucraina e Moldova avevano provveduto…

Leggi altro

Si complica la situazione politica di Chisinau. L’eurodeputato Cristian Preda ha infatti chiesto il congelamento degli aiuti finanziari alla Moldova Cristian Preda ( Ppe ), membro della Commissione affari esteri (Afet) e vicepresidente della sotto-commissione diritti umani (Droi), ha chiesto il congelamento del sostegno finanziario e dell’assistenza macro-finanziaria forniti dall’Europa alla Moldova. Stando a quanto riferito oggi a Strasburgo la Moldova infatti non sarebbe più in possesso delle precondizioni richieste dal Parlamento europeo lo scorso luglio per ottenere l’assistenza macro-finanziaria vale a dire il rispetto dei meccanismi democratici che si esplicherebbero con un sistema multipartitico, lo stato di diritto e…

Leggi altro

Il funzionario della Banca Mondiale Marcel Chistruga ha buone nuove per la crescita economica della Moldova inerente all’anno 2017 Buone notizie sul fronte della crescita economica per la Moldova. Stando a quanto riferito dal funzionario della Banca Mondiale Marcel Chistruga, durante una conferenza stampa svoltasi presso l’ufficio della Banca mondiale di Chisinau, detta crescita si dovrebbe attestare intorno al 3,5 per cento nel 2017. Tutto merito di un migliore prelievo fiscale e del crescere del consumo privato, visto l’aumento delle rimesse ma anche dei salari nel settore pubblico e privato. Nonostante poi la diminuzione dell’assistenza finanziaria della Comunità internazionale, dato…

Leggi altro

La difficile situazione in cui versa la Transnistria ha richiesto l’intervento di Grigory Karasin, il vice ministro degli Esteri russo Grigory Karasin, il vice ministro degli Esteri russo, è intervenuto oggi sulla possibilità che le Nazioni Unite possano intervenire per risolvere la difficile situazione in cui versa la Transnistria. Il punto di vista di Karasin sull’argomento è chiaro: la Russia non ha alcuna intenzione di modificare il formato della missione di mantenimento della pace nella regione separatista anche perchè si è dimostrato efficace per ben 25 anni. E a chi vede di cattivo occhio l’ingerenza russa sulla questione, Grigory Karasin…

Leggi altro

Non si placa l’interesse intorno alla vicenda della Transnistria tanto che persino il vicepremier russo, Rogozin, si è sentito in dovere di dire la sua. La questione relativa alla Transnistria continua a tenere banco in Moldova. Dopo le dichiarazioni di Candu sui negoziati ora è il vice primo ministro russo, Dmitry Rogozin,a sbottonarsi sull’argomento. Le sue affermazioni non hanno lasciato spazio ad alcun tipo di interpretazione anche perché pronunciate in occasione del cosiddetto “Giorno dell’Indipendenza” della regione separatista filorussa della Moldova orientale. Dmitry Rogozin, oltre ad invocare un’intensificazione dei legami tra la Transnistria e la Federazione Russa ha infatti dichiarato:…

Leggi altro

Le affermazioni del presidente moldavo, Igor Dodon, durante la campagna per le elezioni presidenziali non sono passate sotto silenzio. E’ gelo tra l’ambasciatore ucraino a Chisinau, Ivan Gnatisin, e il Presidente moldavo, Igor Dodon. In occasione della tavola rotonda “Moldavia-Ucraina: Cooperazione, Competizione, Interdipendenza” a Chisinau l’ambasciatore non le ha mandate a dire e ha chiarito l’impossibilità di aprire un tavolo di confronto con Igor Dodon in quanto esponente socialista filorusso. Il Presidente moldavo è stato tacciato di non rispettare la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina perché durante la campagna per le elezioni presidenziali, Dodon ha sostenuto l’appartenenza della Crimea, di…

Leggi altro

Si è tenuta a Castelfiorentino, presso il castello di Oliveto, l’edizione 2017 di ‘Capriccio di Vino’ che ha visto le premiazione di un bianco moldavo. Il magico castello di Oliveto ha ospitato l’edizione 2017 di “Capriccio Di Vino”. Quest’anno al kermesse all’insegna della degustazione di vini pregiati ha potuto contare su un’ospite d’eccezione: lo stand della Repubblica di Moldova. A partire dalle ore 14.30 fino alle ore 19.30 dello stesso giorno più di 200 persone hanno avuto la possibilità di poter assaggiare i vini e le specialità gastronomiche moldave rimanendone assolutamente entusiasti. In totale sono quattro le aziende moldave che hanno…

Leggi altro

Sta per essere approntata la difficile situazione in cui versa la Transnistria. Andrian Candu spera a breve di poter inserire la regione separatista filorussa nella zona di libero commercio con l’Ue La difficile situazione in Transnistria, regione separatista filorussa della Moldova orientale, potrebbe essere ad un punto di svolta. Andrian Candu, il presidente del parlamento della Moldova, auspica infatti che entro fine anno possano essere ripresi i negoziati per la risoluzione del conflitto. Sul tavolo di confronto non solo i problemi esistenti ma anche le proposte per risolverli e per migliorare così la qualità della vita di “coloro i quali…

Leggi altro