Autore: Giuseppe Arno

COSENZA – UNIVERSITA’ DELLA CALABRIA Due giorni intensi di lavoro alla conferenza internazionale di UNICART su economia, finanza e opportunità internazionali. Molte le personalità presenti: dall’Albania i referenti economici guidati dalla dott. Iris Cekani; S.E. Riccardo Milici, in rappresentanza della Liberia; il prof. Alfred Joseph Baldacchino, Rettore dell’Universitas Sancti Cyrilli di Malta; il prof. Francesco Favia, Rettore e presidente internazionale di IARC-UNICART; il Console Onorario della Moldova, prof. Roberto Galanti, in rappresentanza anche della Camera di Commercio italiana in Moldova e Unilavoro; personalità dell’Università di Cosenza, tra cui il prof. Pietro Iaquinta, il prof. Tullio Romita, il prof. Gian Carlo…

Leggi altro

Parafrasando un vecchio adagio diremmo che senza sovranità non si cantano messe. Purtroppo la sovranità, come la conoscevamo, è stata in gran parte erosa dalla globalizzazione e per “cantar messe” la si deve recuperare al cento per cento, ovvero nei seguenti campi: alimentare, economico, energetico, strategico, militare e, ora più che mai, digitale. Lo stiamo ricordando da tempo; dipendiamo dall’Asia oltre il lecito per l’approvvigionamento delle materie prime critiche. Questa situazione rappresenta un grosso problema, tant’è che senza autonomia tecnologica presto saremo completamente schiavi della Cina che sulle citate materie e sulle terre rare la fa da padrona. Tra l’altro, giova ricordare che comunicazione, transizione…

Leggi altro

Lo abbiamo detto e continuiamo a dirlo: “il peggio deve ancora venire”. Dopo la carne e il pesce… eccoci al latte! Il latte della discordia Non quello della Centrale del Latte di Roma, che diede luogo all’annosa vicenda giudiziaria tra Cragnotti (Cirio) e Tanzi (Parmalat); quello è latte passato, pardon, acqua passata!  Ci riferiamo, invece, al latte prodotto artificialmente in laboratorio, pomo della discordia tra la nostra civiltà e il futuro genetico; un avvenire fantastico e terrificante allo stesso tempo, per come più avanti diremo. Ciberindustria lattiero-casearia Ultim’ora: «Israele sta per diventare primo produttore mondiale di latte sintetico». In…

Leggi altro

Natura incontaminata, enogastronomia da sballo, cultura secolare, ospitalità atavica, fucina di talenti. Beh, avrete capito che ci riferiamo a una delle due estremità meridionali della penisola italiana: la Calabria. È da qui che nascono molte di quelle eccellenze che godono di gran credito nelle rispettive attività in ogni angolo del mondo. Beatrice Limonti, castrovillarese, oggi violinista di successo nazionale e internazionale, è una delle citate eccellenze che fa onore alla sua terra natale e non potevamo perdere l’occasione di intervistarla nell’ambito del programma giornalistico, promosso dall’ASIB (Associazione Stampa Italia in Brasile) in collaborazione con PT Group Salute, “Perle di…

Leggi altro

Biocarburante L’Italia, come si suole dire, sta perdendo le staffe e i sodali europei se ne stanno accorgendo. Era ora… la pazienza ha un limite! Il nostro Paese non ci sta più a fare il raccattapalle dei supposti blasonati «european players», ispirati da chissà chi, e forse comincia a scuotersi. Tanto per incominciare, il ministro Pichetto esulta: “Ora l’Europa ci ripensi”… e pare ci stia ripensando! Siamo al G7 e il governo italiano, dopo essersi adoprato a incrinare la «rivelazione» Ue del «tutto elettrico» per i motori a partire dal 2035, non desiste dal dimostrare che all’utilizzo dell´e-fuel si possa affiancare anche il biocarburante:…

Leggi altro

I calabresi, poco meno di 2 milioni residenti nella punta dello stivale, rappresentano una forte comunità di residenti all’estero, circa 450.000, stando agli ultimi rilevamenti statistici effettuati presso l’Aire. Essi e la loro terra sono oggetto, da sempre, di problemi insoluti che ostacolano il progresso economico – sociale di una delle Regioni più bella e tormentata d’Italia, per cui nessuna occasione migliore, per affrontare il tema del meridionalismo, che la realizzazione di un caffè letterario. “I calabresi nel mondo” Con questo titolo viene proposto il programma che riguarda l’incontro realizzato lo scorso lunedì 24 aprile presso la prestigiosa Associazione…

Leggi altro

Svitati (Screw Loose) è un film del 1999 diretto e interpretato da Ezio Greggio. E di svitati come Jake Gordon, l’ex soldato del film, il mondo è pieno. Ci riferiamo ai potenti ‘intoccabili’ che decidono le sorti del pianeta; a coloro che dispensano impertinenze e provocano guerre; ai novelli satrapi che diffondono paura con minacce nucleari e apocalittiche per conseguire obbedienza e per accrescere il proprio potere; e infine, ma non per ultimo, ai direttori d’orchestra del «Teatro Europa». Auto elettriche Impantanata nel capoluogo della provincia del Brabante (Bruxelles) la norma che voleva celebrare la messa di requiem alle auto con motore…

Leggi altro

Si è concluso il 20 marzo il 3º Congresso della Stampa Italiana in Brasile. L’evento ha avuto luogo nella sala nobile del prestigioso Terraço Italia, sita al 41º piano dell’edificio più imponente di San Paolo. L´ASIB, promotrice dell´evento, esprime i più sentiti ringraziamenti al Gruppo Comolatti, proprietario dell´accogliente struttura, per la sponsorizzazione offerta; al Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti per il patrocinio morale; all´OdG del Lazio per l´attestazione di apprezzamento e di adesione all´iniziativa; all´on. Fabio Porta, giunto da Roma per l´occorrenza, per la sua disponibilità; allo stimato Ambasciatore Francesco Azzarello per il graditissimo messaggio augurale; al cordialissimo Console…

Leggi altro

Siamo alla frutta? Macché! Ormai siamo all’amaro: il gusto più italiano che ci sia! D’altronde è il gusto che meglio caratterizza la cucina italiana, anche se non è di culinaria che desideriamo parlare: l’antifona si riferisce, ahinoi, a come ci siamo ridotti! Un nostro anziano professore di filosofia, quasi novantenne ma tuttora lucido e attivo, afferma che oggi il mondo va alla rovescia, così come decritto da Ovidio nelle Metamorfosi. Il poeta sulmonese, infatti, in pochi versi descrive mirabilia della natura, cose le più impossibili: gli uccelli deambulano; i fiumi scorrono verso il cielo perdendosi tra le nuvole; i pesci volteggiano;…

Leggi altro

SIGNORI, LA COLAZIONE È SERVITA: FRITTURA DI GRILLI! “Ma qui giunti ove ancor cantano i grilli, quanto silenzio sotto questa luna.” (Umberto Saba) “Udia tra i fieni allor falciati de’ grilli il verso che perpetuo trema, udiva dalle rane dei fossati un lungo interminabile poema.” (Giovanni Pascoli) “Le voci si perdevano in lontananza per la strada, con scoppi rari e improvvisi di allegria. Tutto intorno, sotto il cielo stellato, si faceva un gran silenzio, e il grillo canterino si mise a stridere sul ciglio della ferrovia.” (Giovanni Verga) E la lista di poeti e scrittori che s’ispirano al canto…

Leggi altro