Autore: Monica Gasbarri

“Young People from South-Eastern Europe for the Prosperity of the Region”: giovani talenti del Sud Est Europeo a confronto Una competizione per giovani talenti del sud est europeo è stata lanciata dall’Assemblea Parlamentare della South-East European Cooperation Process (in capo alla Bulgaria) fino al prossimo giugno: la gara, aperta a ragazzi di età non superiore ai 29 anni, si intitola “Giovani dal Sud-Est europeo, per la prosperità della Regione” e prevede la realizzazione di un saggio in inglese da inviare entro il 31 marzo sul sito: www.competition.rspcsee.org Nel testo dovranno analizzare e approfondire i seguenti aspetti: – Cooperazione regionale e…

Leggi altro

“Katherine & Litesound” abbandonano le selezioni. Al loro posto Valentina Nejel Il 23 e 25 febbraio prossimi, in Moldova, si sceglieranno i finalisti che parteciperanno alla selezioni nazionali che permetteranno di scegliere – il 27 febbraio – il rappresentante che il paese manderà all’Eurovision 2016. Nelle semifinali, la gara ospiterà 24 cantanti e altrettante canzoni, divise in 12 per ognuna delle due serata previste. Ne passeranno solo 8 per sera, prima di arrivare all’appuntamento finale di “O Melodie Pentru Europa” serata durante la quale si sceglierà il successore di Eduard Romanyuta. Non saranno in gara, come precedentemente annunciato, “Katherine &…

Leggi altro

Parte ufficialmente il “Programma di ristrutturazione del settore vinicolo” È iniziato il programma di rilancio del settore vinicolo moldavo. A Chisinau è stata ufficialmente presentata l’operazione “Filiera Vinului” con la quale si intende dare alle aziende la possibilità di prendere in leasing macchinari necessari alla produzione di vino, così da rilanciare l’intera filiera produttiva. L’iniziativa è stata presentata da Iurie Brumarel, direttore esecutivo del programma, che ha annunciato come il sistema di leasing interesserà tutti gli ambiti della produzione e dell’indotto che gravita attorno al settore grazie ai fondi dell’EIB, European Investment Bank. “È un’opportinita che aspettavamo da tempo e per la…

Leggi altro

Lo speaker del Parlamento Andrian Candu ha assicurato: governo e parlamento al lavoro per riconquistare la fiducia dei cittadini Dal Parlamento Europeo arriva un messaggio chiaro alla Moldova: prosegua nel suo percorso di riforme. E’ quanto è emerso dall’incontro che si è svolto oggi tra lo speaker del Parlamento, Andrian Candu e la delegazione della Ue. Il vertice era incetrato tutto sugli ultimi sviluppi delle vicende politiche interne, dopo la salita al poter del premier Pavel Filip e le manifestazioni che a fine gennaio hanno riempito le piazza di Chisinau. Si sono trattati poi i temi economici e sociali, ribadendo…

Leggi altro

Giunta alla 15esima edizione, Fabricat in Moldova ospiterà fino al 7 febbraio oltre 300 espositori presso il Moldexpo Centre di Chisinau. Ed è già un successo Sono più di 300 (rappresentanti di tutti i diversi settori dell’economia moldava), i partecipanti alla 15esima edizione di “Fabricat in Moldova” la grande fiera del “Made in Moldova” che si terrà fino al 7 febbraio a Chisinau, presso il Moldexpo Centre. Il motto dell’edizione 2016, come è stato presentato dal presidente della Camera del Commercio e dell’Industria, Valeriu Lazar, è: “Competitività – Performance e Qualità” a testimoniare l’impegno dell’economia moldava nel migliorare i livelli produttivi…

Leggi altro

Lanciato il primo multiplex (A) nazionale: trasmetterà fino a 15 canali tv Accesso al digitale terrestre per l’80% circa dei residenti in Moldavia: dopo il lancio del primo multiplex (A) nazionale che trasmetterà fino a 15 canali tv che saranno stabiliti al termine di una gara pubblica. Se nella tv analogica, infatti, a una frequenza corrispondeva un singolo canale, ora grazie al multiplexing è possibile ospitare più canali su una singola frequenza incanalando un flusso digitale.  Per il lancio di questo primo multiplex (A) sono state realizzate importanti azioni di ammodernamento dei trasmettitori nelle stazioni di Edinet, Soroca, Trifesti, Mindrestii Noi, Ungheni,…

Leggi altro

Nonostante la sconfitta, buona prova del team moldavo contro la nazionale rumena Si è chiusa sull’1 a 0 per la Romania, dopo la rete segnata al primo minuto, la partita amichevole contro lo Zimbru Chisinau, squadra moldava allenata da Simao Freitas che è riuscita a difendersi egregiamente nonostante il passo falso iniziale che ha portato alla rete di Ioan Hora. Mentre lo Zimbru si è fatto sotto con qualche azione da gol (sopratto al 22esimo del primo tempo), è stato proprio Hora a sfiorare la seconda rete per la Romania, con un tiro che è finito, però, sopra la traversa.…

Leggi altro

Il tattoo artist parteciperà alla rassegna internazionale che si svolgerà dal 5 al 7 febbraio Anche il talentuoso tattoo artist Ad Pancho, originario di Chisinau, parteciperà alla Milano Tatto Convention che si terrà nel capoluogo lombardo dal 5 al 7 febbraio. La rassegna dedicata agli amanti del tatuaggio ospiterà alcuni dei più grandi artisti internazionali: sono 300 in tutti i nomi attesi all’Ata Hotel Quark, a via Lampedusa. Per questa 21esima edizione, Ad Pancho poterà a Milano la sua esperienza e la sua arte per farsi meglio conoscere dal pubblico italiano. A differenza della maggior parte dei tatuatori, Pancho eccelle…

Leggi altro

Con un numero di presenze in calo del 4% rispetto al 2012, la Moldavia è il quarto paese  rappresentato nella Regione del Nord Est italiano C’è anche la Moldova tra i principali paesi di provenienza degli immigrati che vivono in Veneto: con 38.700 presenze (in calo del 4% rispetto al 2012), il paese segue la Romania, il Marocco e l’Albania, precedendo, però la Cina. Sono i dati contenuti nel Rapporto relativo al 2014 sull’immigrazione straniera in Veneto, che viene elaborato ogni anno dall’Osservatorio regionale sull’Immigrazione. Nella Regione del Nord Est italiano, ormai un residente su 10 ha il passaporto straniero, confermandone…

Leggi altro

La crisi del dell’Euro e del Rublo pesa sul computo finale delle rimesse 2015: i trasferimenti verso la Moldova sono scesi del 30% Drastico calo nei trasferimenti di denaro dall’estero. Nel 2015, secondo i dati forniti dalla National Bank of Moldova, i provati (residenti e non) hanno ricevuto 1,129.36 milioni di dollari tramite le banche moldave: il 30% in meno rispetto al 2014. Si tratta del livello più basso da sei anni a questa parte. Tra le possibili ragioni di questo crollo delle rimesse, ci sarebbe il deprezzamento dell’euro e, in particolare, del rublo rispetto al dollaro. La maggior parte…

Leggi altro